Uzbekistan, Uruguay, Christianization Churches Cianjur Closed

mercoledì 5 febbraio 2014


El Nuevo Diario
El presidente uruguayo elogió el martes al papa Francisco por exponer "una revolución de ideas" que derriba los lugares comunes y llamar la atención sobre la falta de "solidaridad" e "iniquidad" en el mundo. La iglesia católica "nos sorprende con la aparición de un jefe, (...)

mercoledì 25 dicembre 2013


Uruguay
Mons. Fuentes: “Uruguay necesita mujeres gauchas”

aica

En su mensaje para la Navidad 2013, el obispo de Minas, Uruguay, monseñor Jaime Fuentes, invitó a fijarse especialmente en la Virgen María, “porque es una mujer gaucha como no hubo otra”. El obispo pide “especialmente a la Virgen Santísima que nuestras muchachas, (...)

sabato 14 dicembre 2013


Uruguay
Mons. Pablo Galimberti analiza: “Marihuana, ¿avance o retroceso? 
Sito dell'Episcopato uruguaiano
En una columna publicada este viernes 13 en el Diario “Cambio”, el Obispo de Salto, Mons. Pablo Galimberti, opina sobre la ley que habilita la legalización de la marihuana, recordando los impactos en la salud adelantadas por expertos, las actitudes “ingenuas” de los (...)

venerdì 13 dicembre 2013


Uruguay
La legalizzazione della marijuana farà affondare la famiglia
   
Fides

Il Senato dell'Uruguay ha approvato con 16 voti a favore e 13 contrari, la legge sul controllo e il regolamento della marijuana, così questo paese sarà il primo al mondo a legalizzare la produzione, la vendita e il consumo di tale sostanza. Oltre a questa legge, “la legalizzazione (...)

giovedì 12 dicembre 2013


Sito dell'Episcopato uruguaiano
El Obispo de Minas, Mons. Jaime Fuentes, opinó en su blog (www.desdelverdun.org) sobre la recientemente aprobada ley que legaliza el uso de la marihuana y plantea los retos que implica para la Iglesia y las familias esta nueva iniciativa impulsada por el Gobierno y (...)

martedì 26 novembre 2013


Uruguay
Dirigente de COFE visitará al Papa

Elpais.com.uy

El presidente de la Confederación de Organizaciones de Funcionarios del Estado (COFE), Pablo Cabrera, será recibido por el Papa Francisco el próximo 4 de diciembre en el Vaticano. Por primera vez en la historia de nuestro país, un líder sindical será recibido por el sumo (...)

venerdì 22 novembre 2013


Italia
Giovane ucciso a Roma, la madre rivela: anche il Papa vuole la verità
   
Italia chiama Italia

"Quello che papa Francesco mi ha detto quando ci siamo incontrati lo porto custodito nel cuore ma una cosa posso dire apertamente: il Papa ha a cuore la vicenda di mio figlio e desidera che si arrivi alla verita'". A parlare e' Maria Laura Bulanti, madre di Jose' Garramon, (...)

lunedì 18 novembre 2013


Uruguay
Papa no interviene en crisis bilateral

Información

El canciller Luis Almagro dijo en Fray Bentos que no hay intervención del papa Francisco por el diferendo de UPM y que tampoco se le ocurre plantearle una mediación a la Santa Sede. "Debería haber temas y maneras de resolver estos asuntos con Argentina a través de (...)

venerdì 15 novembre 2013


(a cura Redazione "Il sismografo")
Il vescovo di Salto, Uruguay, mons. Pablo Galimberti, in una breve nota precisa di "non essere a conoscenza se e come la Santa Sede segua la questione dei rapporti tra Argentina e Uruguay". Il vescovo fa riferimento a molti articoli di stampa che hanno assicurato, attribuendo a lui dichiarazioni mai fatte, che il Vaticano ha chiesto informazioni precise sul conflitto che, da alcuni anni, oppone Buenos Aires a Montevideo per via della Pianta di cellulosa finlandese UPM (ex Botnia) che, secondo l'Argentina, dall'Uruguay - dove si trova nel territorio della diocesi di Salto - inquina gravemente un ampio territorio del Paese. In merito alla questione, la stampa ha parlato anche, senza fondamento e riscontro, su una presunta mediazione di Papa Francesco.

Sito dell'episcopato uruguaiano
Desde el miércoles 6 al martes 12 de noviembre se reunió en Florida la asamblea general ordinaria de la Conferencia Episcopal del Uruguay. Peregrinación a la Virgen de los Treinta y Tres. Los obispos participaron en la Peregrinación Nacional a la Virgen de los Treinta (...)

Uruguay
El Vaticano pidió informes sobre la ex Botnia a la Iglesia uruguaya

La Naciòn

En medio de la creciente tensión que viene generando en los últimos tiempos el conflicto entre la Argentina y Uruguay por las denuncias de contaminación de la planta de celulosa UPM (ex Botnia), la intervención de un funcionario del Vaticano reactivó las más diversas (...)

domenica 10 novembre 2013


Sito dell'Episcopato uruguaiano
Miles de feligreses católicos procedentes de todos los rincones del país se darán cita hoy, domingo 10 de noviembre, en Florida, para homenajear a la Patrona de la Patria, la Virgen de los Treinta y Tres. Como todos los años, los Obispos concelebrarán la Eucaristía delante del Santuario de la Virgen de los Treinta y Tres, en la Plaza principal de la ciudad de Florida.

sabato 2 novembre 2013


Uruguay
Sito dell'Episcopato uruguaiano
Desde el miércoles 6 de noviembre y durante una semana, se celebrará la Asamblea Plenaria Ordinaria de la Conferencia Episcopal Uruguaya, en la Casa de Retiros “Jesús Buen Pastor” de Florida. Como es habitual, la Asamblea comenzará con un retiro espiritual que (...)

sabato 26 ottobre 2013


Vaticano
El papa Francisco no volverá a visitar Latinoamérica antes de 2016

EFE - Terra

El papa Francisco explicó hoy a un grupo de ex alumnos jesuitas uruguayos que no volverá a visitar Latinoamérica antes del 2016, año en el que, según el pontífice, si viaja a Argentina, también tendrá que visitar Chile y Uruguay. "No sé cuándo está planeado ir allá, antes (...) 

Vaticano
Udienza al gruppo di ex-alunni dei Gesuiti dell’Uruguay. Saluto del Santo Padre

[Text: Italiano, Español] 
Sala stampa della Santa Sede

Alle ore 12 di questa mattina, nella Sala dei Papi del Palazzo Apostolico, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza un gruppo di ex-alunni dei Gesuiti dell’Uruguay e ha loro rivolto le parole di saluto che riportiamo di seguito: (...)

domenica 6 ottobre 2013


Noticias.com
El obispo argentino Jorge Lozano, manifestó que "no cree que el Papa Francisco pueda mediar en el conflicto entre Argentina y Uruguay, porque tendría que ser solicitado por los dos países". “Algunos elementos positivos logrados son los datos revelados del monitoreo (...)

giovedì 3 ottobre 2013


L'Osservatore Romano
«Qualsiasi processo di relazione umana è portatore di un bene grande, trovato e condiviso. Ma nessuno è uguale al bene trasmesso attraverso la testimonianza, specialmente quello che i genitori trasmettono ai figli, per spontaneità, gratuità, reciprocità, per il rapporto fra marito e moglie, per il lavoro a favore del bene della famiglia, della pratica della fede».

lunedì 30 settembre 2013


Argentina
El papa Francisco ahora tiene su propio barco

Terra

Este lunes a las 20 horas, los presidentes de Argentina, Cristina Kirchner, y el de Uruguay, José “Pepe” Mujica, inaugurarán un barco de la empresa Buquebus que llevara el nombre “Francisco Papa”, en homenaje al primer pontífice argentino. El buque, con capacidad (...)

sabato 21 settembre 2013


Sito dell'Episcopato uruguaiano
El Quincenario “Entre Todos” de la Arquidiócesis de Montevideo publica en la edición que se publica esta semana una entrevista al Arzobispo, Mons. Nicolás Cotugno, en la que narra los entretelones de su reciente encuentro con el Papa Francisco en la que le presentó su (...)

mercoledì 18 settembre 2013


Uruguay
Cotugno presentó su renuncia al papa Francisco en Roma
   
El Observador

El arzobispo de Montevideo, Nicolás Cotugno, llegó el sábado del Vaticano en Roma, donde estuvo con el papa Francisco y le presentó su carta de renuncia, según dijeron a El Observador fuentes eclesiásticas. El próximo sábado 21 de setiembre Cotugno cumplirá (...)

sabato 17 agosto 2013


Uzbekistan
Autorità uzbeke contro i cristiani: raid in campi estivi per bambini e famiglie

AsiaNews

Gli episodi sono avvenuti nelle scorse settimane a Tashkent e Samarcanda. Gli agenti hanno preso di mira gli annuali campi estivi organizzati dalla Baptist Union. I battisti sono accusati di violare norme riguardanti la proprietà e la diffusione di materiale religioso. (...)

lunedì 10 giugno 2013


Christian Today
(International Christian Concern) The executive director of Uzbekistan's Bible Society is denying claims that people in Uzbekistan are prohibited from having Bibles in their homes. This comes not long after a Christian in Uzbekistan had religious literature confiscated (...)

venerdì 23 novembre 2012


Interfax
A court in southern Tajikistan has sentenced a 24-year-old member of the terrorist group Islamic Movement of Uzbekistan and Afghanistan's Taliban to twelve years in prison, the Tajik Supreme Court reported on Thursday. The militant stood trial in Pyandzh, a city (...)

Ibridi tra esseri umani e animali sono una catastrofe dei nostri giorni

Ibridi tra esseri umani e animali sono una catastrofe dei nostri giorni

Gli scienziati in diversi paesi stanno creando fantasiosi ibridi tra esseri umani e animali che possono seminare il panico nella società. Soltanto negli ultimi 10 anni il progresso nel campo dell'ingegneria genetica ha sbalordito gli scienziati e i semplici osservatori.

Oggi la creazione delle nuove forme di vita è a portata di mano perfino per gli studenti a casa. Le leggi non fanno in tempo a seguire i giochi degli scienziati. Tuttavia gli scienziati di tutto il mondo aspettano soltanto il momento opportuno per svelare al mondo la loro nuova creatura – scoprire ciò che fino a poco tempo fa sembrava una pura fantasia.
Nello stesso tempo queste nuove forme di vita non sono illegali, ma possono rappresentare un pericolo per la società. E' impossibile prevedere ciò che accadrà se cominceranno a moltiplicarsi.
A modo d'esempio si può citare il seguente caso: gli scienziati hanno creato topi con cromosoma umano artificiale. Ciò è considerato come uno sfondamento che potrebbe portare a nuove forme di cura di una serie di malattie. Secondo Lifenews.com, gli scienziati dell' University of Wisconsin hanno raggiunto grande successo nel trapianto delle cellule del feto umano nel cervello dei topi. Le cellule sono cresciute rendendo i topi più intelligenti con il passare del tempo. Questi topi possono uscire dal labirinto e imparare segnali convenzionali più presto rispetto a prima del trapianto.
Sorge la domanda: la pratica del trapianto dei tessuti umani agli animali porta più vantaggi che rischi? Già oggi è evidente che la crescita dei tessuti umani all'interno degli animali non è più fantascienza, ma una pura realtà. Gli scienziati giapponesi hanno iniziato a utilizzare porcellini per far crescere organi umani, ciò che impiega circa un anno.
Secondo Infowars.com, in questo caso lo scopo principale è di aumentare la quantità degli organi disponibili per scopi medici. Il governo giapponese però pone anche altri compiti: in questo momento sta preparando decreti che permettono di avviare le ricerche legate agli embrioni.
Thetruthwins.com fa notare che se un organo umano comincia a crescere all'interno di un porcellino non è più il porcellino al 100 percento. L'organo umano invece, cresciuto all'interno di un porcellino, non può essere considerato dopo l'organo umano al 100 percento. I destinatari di questi organi dovranno dare il loro consenso all'introduzione degli organi ibridi umani e animali nel loro corpi.
Le conseguenze della creazione degli ibridi possono rappresentare il pericolo della società sia ora sia nel futuro, ma il pericolo principale sta nell'impossibilità di prevedere le conseguenze della perdita di controllo su simili ibridi.
E' ancora più allarmante che la maggioranza dei paesi non abbia le leggi che limitano la creazione di simili colture ciò che permette di produrle al di fuori di ogni controllo. Anzi, non è prevista alcuna punizione se la creatura viva danneggia la comunità.
Esiste l'opinione che gli animali usati per la crescita all'interno di loro degli organi umani rappresentano una delle vie per la distruzione della natura. Nel 2011 Daily Mail ha pubblicato la notizia che scienziati britannici hanno creato più di 150 embrioni ibridi tra l'uomo e l'animale, ma i lettore non sono rimasti preoccupati.
Altri esempi sono stati citati dalla rivista Slate: capri che danno il latte umano, la struttura anatomica anale introdotta nei topi e i dottori che creano il sistema immune umano per gli animali. E sono soltanto i progetti di cui sappiamo. Probabilmente esistono anche gli altri. L'ibrido tra l'uomo e l'animale sono possibili, ma la discussione se i vantaggi saranno superiori ai rischi potenziali continua ancora.
Fonti: La Voce della Russia, Thetruthwins.com, Lifenews.com, Infowars.com